INFO
EVENTI INTERNAZIONALI D'ARTE
Museo Archeologico Nazionale
Museo Archeologico Nazionale
Piazza Museo Nazionale
80135 Napoli NA
Italia
tel: +39 081 4422149
fax:

cir.campania.beniculturali.it

segnalato da cir.campania.beniculturali.it
condiviso da numero civico
Visualizza la mappa
Museo Archeologico Nazionale | Davvero! : La Pompei di fine '800 nella pittura di Luigi Bazzani
Luigi Bazzani, Tablino della Casa della Caccia Antica (VII 4, 48).

Museo Archeologico Nazionale

Davvero!

La Pompei di fine ‘800 nella pittura di Luigi Bazzani

Museo Archeologico Nazionale

Piazza Museo Nazionale
80135 Napoli
4 luglio 2013/6 gennaio 2014

Comunicato stampa
La Fondazione del Monte presenta, in collaborazione con l’UniversitГ  di Bologna – Dipartimento di Storia Culture CiviltГ , Sezione di Archeologia, un inedito progetto espositivo dedicato alla straordinaria figura dello scenografo e vedutista bolognese Luigi Bazzani (Bologna 1836 – Roma 1927), le cui opere sono conservate in molte prestigiose gallerie in Italia e all’estero: nel Museo Archeologico Nazionale e nella Galleria di Capodimonte a Napoli, nella Galleria di Arte Moderna a Roma, ma anche nel Victoria and Albert Museum di Londra, che acquistГІ dall’artista oltre cento acquerelli.

La mostra, realizzata con il contributo dell’Istituto Banco di Napoli – Fondazione e con la collaborazione della Soprintendenza dei beni Archeologici di Napoli e Pompei, ospitata presso la sede bolognese della Fondazione del Monte dal 29 marzo al 26 maggio 2013 ГЁ oggi in corso al Museo Archeologico Nazionale di Napoli [4 luglio 2013/6 gennaio 2014].

Il progetto, tappa finale di un percorso di ricerca pluriennale condotto dall’UniversitГ  di Bologna, ripercorre, attraverso un ricco apparato iconografico composto dalle opere di Bazzani e da una serie di scatti che documentano l’attuale realtГ  pompeiana, l’eccezionale produzione del pittore bolognese, soffermandosi in particolare sullo straordinario contributo che i suoi acquerelli, caratterizzati da una grande qualitГ  artistica e da una prodigiosa abilitГ  tecnica, rappresentano ancora oggi per lo studio di Pompei e della sua storia.

L’esposizione intende, quindi, presentare al pubblico l’immenso patrimonio costituito dalle opere di questo artista – che operГІ a Pompei per circa un trentennio tra il 1880 e il 1910 circa – e composto da centinaia di acquerelli e disegni, in gran parte sconosciuti al pubblico e agli stessi archeologi, che restituiscono con assoluta precisione edifici e pitture oggi gravemente danneggiati o scomparsi. Il percorso espositivo, articolato in sei differenti sezioni, inquadra la figura di Luigi Bazzani muovendo dagli inizi bolognesi – dove l’artista si distinse giГ  in giovane etГ  per l’abilitГ  tecnica nella composizione di scene prospettiche e architettoniche che lo portГІ anche a collaborare agli allestimenti scenografici del Teatro Comunale della cittГ  – fino al momento del suo trasferimento a Roma nel 1861. Se da un lato l’attivitГ  di scenografo proseguГ¬ nei primi anni dal suo arrivo nella capitale, ГЁ pur vero che fu senz’altro questa l’occasione dei primi contatti con i monumenti dell’antichitГ  classica, le cui rovine divennero la sua principale fonte di ispirazione.

Le sezioni successive propongono un vero e proprio viaggio nella Pompei della seconda metГ  dell’Ottocento, esplorando di volta in volta differenti momenti del periodo in cui Luigi Bazzani operГІ nella cittГ  campana: il complesso rapporto tra la pittura e la fotografia, tecnica innovativa che andava affermandosi proprio in quegli anni, la corrente “neopompeiana” di ispirazione storica, alla quale lo stesso Bazzani aderГ¬ per qualche tempo, l’evoluzione definitiva del suo lavoro verso il vedutismo, il cui intento era quello di far rivivere nell’osservatore il fascino e l’emozione di una visita alla cittГ  antica. Un’ulteriore sezione ГЁ poi dedicata alle opere in cui Bazzani si cimentГІ con le tecniche del rilievo architettonico, un aspetto finora poco noto ma di grande interesse per la ricerca archeologica.

L’ultima parte del percorso, di carattere piГ№ tecnico, ГЁ, invece, dedicata alle metodologie oggi impiegate per la documentazione degli apparati decorativi nei progetti di ricerca e di formazione dell’Ateneo bolognese, dal rilievo fotogrammetrico alla ricostruzione tridimensionale, senza trascurare tecniche tradizionali come la tempera e l’acquerello per la ricostruzione della policromia originale delle pareti.

Il progetto espositivo viene, inoltre, arricchito da un importante “servizio permanente” a disposizione degli studiosi e del pubblico: un sito internet realizzato in collaborazione col CINECA, in cui saranno disponibili tutte le opere pompeiane di Bazzani, localizzate nella città antica e corredate di scheda illustrativa e confronto fotografico con la situazione attuale.

Con la mostra “Davvero! La Pompei di fine ‘800 nella pittura di Luigi Bazzani”, riparte, infine, il progetto di didattica “Un’aula in Fondazione”. Attraverso i tre percorsi modulati per ogni fascia d’etГ  – La storia, Il mito e Il Colore – la proposta educativa si rivolge direttamente alle scuole della cittГ  offrendo la visita guidata alla mostra e il laboratorio di didattica dell’arte, ideati e realizzati entrambi per promuovere l’educazione allo sguardo, per comprendere e interpretare le immagini e le suggestioni artistiche di Luigi Bazzani in particolare e, piГ№ in generale, dell’arte.

In occasione della mostra ГЁ stato realizzato un ampio catalogo riccamente illustrato, con contributi di specialisti di archeologia, storia dell’arte e restauro.

Scheda tecnica
Titolo Davvero! La Pompei di fine ‘800 nella pittura di Luigi Bazzani
Progetto scientifico UniversitГ  di Bologna – Dipartimento di Storia Culture CiviltГ  – Sezione di Archeologia
Direzione: Daniela Scagliarini, Antonella Coralini
Ricerca e documentazione: Riccardo Helg
Realizzazione Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna
In collaborazione con Soprintendenza speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei
Museo Archeologico Nazionale di Napoli
Con il contributo di Istituto Banco di Napoli – Fondazione UniCredit
Curatori Daniela Scagliarini, Antonella Coralini, Riccardo Helg, Valeria Sampaolo
Progetto espositivo Adelfo Zaccanti
e organizzazione generale
Progetto allestimento Donatella SchilirГІ/Neon Stile
Allestimento Neon Stile, con la collaborazione di Colorando di Alessandro Fanti
Progetto grafico D-SIGN, Bologna

Aula didattica a cura di Gesti di Carta
Giosi D’Amore e Giulia Finelli:В info@gestidicarta.it

Ufficio Stampa Fondazione del Monte
Daniela Rispoli:В ufficiostampa@fondazionedelmonte.itВ – t. +39 051 2962503
Gesti di carta – Francesca Zanardo:В ufficiostampa@gestidicarta.it
t. +39 328 4780660 -В www.gestidicarta.it
Info Fondazione del Monte
via delle Donzelle 2, Bologna
t. +39 051 2962508 -В www.fondazionedelmonte.it


Sto caricando la mappa ....

This post is also available in: Inglese

Eventi recenti